Endodonzia o Devitalizzazione

L’endodonzia è spesso necessaria per trattare carie profonde, traumi dentali o fratture che coinvolgono la polpa dentale, causando dolore e infiammazione.

Il trattamento endodontico, o terapia canalare, prevede la rimozione della polpa dentale infiammata o infetta dal canale radicolare, seguita dalla pulizia, disinfezione e sigillatura del canale per prevenire ulteriori infezioni.

Gli strumenti rotanti meccanizzati e le tecniche di imaging avanzate sono tra i progressi tecnologici che hanno migliorato l’efficienza e la precisione dell’endodonzia.

In molti casi, l’applicazione di una corona dentale è consigliata per ripristinare la resistenza e la forma del dente trattato, ma la decisione dipende dalle specifiche condizioni del paziente.

Mantenere i denti naturali è cruciale per la funzione masticatoria, l’estetica del sorriso e il supporto della struttura ossea circostante, contribuendo alla salute orale complessiva del paziente.

Una diagnosi accurata è fondamentale per il successo del trattamento endodontico, insieme a una pulizia completa dei canali e a un restauro appropriato del dente trattato.

L’endodonzia è una branca dell’odontoiatria che si occupa della diagnosi e del trattamento delle patologie della polpa dentale e dei tessuti circostanti, comunemente noti come “canali radicolari”. L’obiettivo principale dell’endodonzia è preservare il dente naturale, anche quando la sua polpa è infiammata o infetta.

Una delle ragioni più comuni per ricorrere all’endodonzia è la presenza di carie profonde che hanno raggiunto la polpa dentale, causando dolore e infiammazione. Altri motivi includono traumi dentali, fratture o danni che possono compromettere la salute della polpa.

Salvaguardare la salute del tuo sorriso

Il trattamento endodontico, noto anche come “devitalizzazione” o ” terapia canalare”, coinvolge la rimozione della polpa infiammata o infetta dal canale radicolare. Dopo la pulizia e la disinfezione del canale, questo viene sigillato per prevenire ulteriori infezioni. In molti casi, l’odontoiatra può consigliare la corona dentale come passo successivo per ripristinare la resistenza e la forma del dente trattato.

I progressi tecnologici nell’endodonzia, come gli strumenti rotanti meccanizzati e le tecniche di imaging avanzate, hanno reso il trattamento più efficiente e preciso. Tuttavia, è importante sottolineare che il successo dell’endodonzia dipende da una diagnosi accurata, da una pulizia completa dei canali e dal restauro appropriato del dente trattato.

Il trattamento endodontico non solo allevia il dolore associato alle infezioni della polpa, ma consente anche di preservare il dente naturale anziché doverlo estrarre. Mantenere i denti naturali è cruciale per la funzione masticatoria, l’estetica del sorriso e il supporto della struttura ossea circostante.

In conclusione, l’endodonzia svolge un ruolo vitale nel salvare denti compromessi da infezioni o lesioni della polpa, contribuendo a mantenere la salute orale complessiva del paziente.