Protesi Mobile e Fissa

Le protesi parziali rimovibili sostituiscono solo alcuni denti mancanti, mentre le protesi complete rimovibili coprono l’intera arcata dentale. Entrambe le tipologie sono personalizzate per adattarsi al contorno delle gengive e fornire un aspetto naturale.

Le protesi mobili possono essere realizzate in vari materiali, tra cui acrilico o una combinazione di metallo e acrilico. Materiali innovativi come il DEFLEX consentono di ottenere protesi mobili con ganci estetici invisibili che simulano il colore dei denti naturali.

È normale sperimentare lievi irritazioni iniziali con le protesi mobili, ma queste spesso si risolvono con il tempo. Un adeguato periodo di adattamento è importante. Nel caso di disagi persistenti, è consigliabile consultare il protesista dentale per apportare eventuali modifiche necessarie per un comfort ottimale.

I ponti dentali sono utilizzati per coprire uno spazio tra due denti mancanti, ancorandosi a quelli circostanti. Le corone, invece, sono coperture protettive poste su singoli denti compromessi. Entrambi sono tipologie di protesi fisse, ma si applicano in situazioni diverse.

Il processo inizia con la preparazione dei denti adiacenti o degli impianti dentali, che serviranno da ancoraggio per la protesi. Successivamente, vengono prese impronte della bocca del paziente per creare una protesi personalizzata che si adatti perfettamente alla sua anatomia.

Le protesi fisse vengono saldamente fissate ai denti naturali o agli impianti con l’uso di cemento dentale o viti. Questo conferisce loro una stabilità e una resistenza paragonabili a denti naturali, fornendo una soluzione durevole e affidabile per i pazienti che necessitano di sostituire i denti mancanti.

La protesi mobile è un’apparecchiatura dentale rimovibile progettata per sostituire uno o più denti mancanti, ripristinando la funzione masticatoria e migliorando l’estetica del sorriso. Questo dispositivo è una soluzione flessibile e accessibile per perso i propri denti naturali.

Le protesi mobili possono essere distinte in due tipi principali: le protesi parziali rimovibili, che sostituiscono solo alcuni denti mancanti, e le protesi complete rimovibili, che sostituiscono tutti i denti in una mascella. Entrambe le tipologie sono realizzate su misura per adattarsi al contorno delle gengive e fornire un aspetto naturale.

Il processo inizia con una valutazione del paziente da parte di un protesista dentale. Durante questa fase, vengono effettuati impronte della bocca per creare una protesi personalizzata che si adatti perfettamente alla mascella del paziente. La protesi mobile può essere realizzata in vari materiali, tra cui acrilico o una combinazione di metallo e acrilico.

Le protesi mobili offrono diversi benefici, tra cui il ripristino dell’estetica del sorriso, il miglioramento della funzione masticatoria, e la prevenzione del cambiamento nella struttura facciale che può verificarsi con la perdita dei denti. Tuttavia, è importante notare che possono richiedere un periodo di adattamento, e talvolta possono causare lievi irritazioni iniziali, facilmente gestibili con il tempo.

La cura adeguata delle protesi mobili implica la pulizia quotidiana e la rimozione durante la notte per consentire alle gengive di riposare. Le protesi dovrebbero essere regolarmente controllate da un professionista per garantire un adattamento corretto e apportare eventuali modifiche necessarie.

In conclusione, le protesi mobili rappresentano una soluzione efficace per chi desidera ripristinare una bocca completa e funzionale dopo la perdita dei denti, offrendo un miglioramento significativo nella qualità della vita e nell’estetica del sorriso materiali innovativi come il DEFLEX permettono di ottenere protesi mobile con ganci estetici invisibili che simulano il colore dei denti naturali e il resto della protesi offre il massimo confort al paziente in quanto leggero, flessibile e trasparente.

La protesi fissa è una soluzione dentale permanente utilizzata per sostituire uno o più denti mancanti, ripristinando la funzione masticatoria, l’estetica del sorriso e la stabilità della struttura dentale. Questo tipo di protesi è solidamente ancorato ai denti naturali circostanti o agli impianti dentali.

Esistono diverse tipologie di protesi fisse, tra cui i ponti dentali e le corone. I ponti dentali sono utilizzati per coprire uno spazio tra due denti mancanti, ancorandosi a quelli circostanti. Le corone, invece, sono coperture protettive che vengono posizionate su singoli denti compromessi.

Il processo di applicazione di una protesi fissa inizia con la preparazione dei denti adiacenti o degli impianti dentali, che serviranno da ancoraggio per la protesi. Successivamente, vengono prese impronte della bocca del paziente per creare una protesi personalizzata che si adatti perfettamente alla sua anatomia.

Una volta pronte, le protesi fisse vengono saldamente fissate ai denti naturali o agli impianti con l’uso di cemento dentale o viti. Questo conferisce loro una stabilità e una resistenza paragonabili a denti naturali.

Le protesi fisse offrono numerosi vantaggi, tra cui una sensazione naturale, una migliore funzione masticatoria e un aspetto estetico elevato. Inoltre, contribuiscono a prevenire il restringimento osseo e i cambiamenti nella struttura facciale associati alla perdita di denti.

La cura delle protesi fisse richiede una buona igiene orale, compresa la spazzolatura regolare, l’uso del filo interdentale e visite di controllo periodiche dal dentista. Con le corrette attenzioni, una protesi fissa può durare molti anni, fornendo una soluzione affidabile e duratura per i pazienti che necessitano di sostituire i denti mancanti.