Implantologia

La fase di guarigione, chiamata osteointegrazione, può variare, ma in genere richiede alcuni mesi. La durata dipende dalla salute generale del paziente, dalla qualità dell’osso e da altri fattori individuali.

La scelta tra titanio e leghe simili dipende dalle specifiche esigenze del paziente e dalla valutazione dell’implantologo. Entrambi i materiali sono comunemente utilizzati per la loro compatibilità biologica e resistenza.

In generale, non esiste un’età limite per l’implantologia dentale. L’idoneità dipende più dalla salute generale del paziente e dalla condizione dell’osso mascellare o mandibolare che dall’età.

Sì, la cura degli impianti coinvolge una rigorosa igiene orale, compresa la spazzolatura regolare, l’uso del filo interdentale e, in alcuni casi, l’utilizzo di collutori specifici. Queste pratiche sono essenziali per garantire la longevità e la salute degli impianti.

Sì, gli impianti dentali possono essere utilizzati per sostenere corone singole, ponti o protesi dentali. La versatilità della tecnologia consente di affrontare diverse situazioni di perdita dentale.

Gli impianti dentali offrono vantaggi significativi, tra cui una stabilità e funzionalità paragonabili ai denti naturali, un aspetto estetico superiore e la preservazione della struttura dentale circostante, evitando il coinvolgimento di denti adiacenti come nel caso dei ponti.

L’implantologia dentale è una disciplina dell’odontoiatria focalizzata sulla sostituzione di denti mancanti mediante l’inserimento di impianti dentali. Gli impianti sono strutture in titanio o leghe simili, poste nell’osso mascellare o mandibolare, che fungono da radici artificiali per supportare corone, ponti o protesi dentarie.

Esplora le opportunità dell'implantologia dentale

Il processo inizia con una valutazione dettagliata da parte di un implantologo, il quale verifica la salute generale del paziente e l’idoneità dell’osso per accogliere gli impianti. Durante l’intervento, l’implantologo posiziona gli impianti nell’osso, che successivamente si fonderà con essi in un processo chiamato osteointegrazione.

Dopo la fase di guarigione, che può richiedere alcuni mesi, viene effettuato l’abutment, un elemento che collega l’impianto alla corona o alla protesi. La corona, realizzata su misura, viene poi fissata sull’abutment, creando un dente artificiale che assomiglia e funziona come un dente naturale.

L’implantologia offre numerosi vantaggi, tra cui la stabilità e la funzionalità comparabili a denti naturali, un aspetto estetico superiore e la prevenzione del restringimento osseo che può verificarsi in assenza di radici dentali. Inoltre, gli impianti non richiedono il coinvolgimento di denti adiacenti, come nel caso dei ponti, preservando la struttura dentale circostante.

La cura degli impianti coinvolge una buona igiene orale, compresa la regolare spazzolatura e l’uso del filo interdentale. Le visite di controllo periodiche con l’implantologo sono essenziali per monitorare lo stato di salute degli impianti e dell’area circostante.

L’implantologia dentale è una soluzione duratura e affidabile per coloro che desiderano ripristinare la funzionalità e l’estetica dei denti mancanti, migliorando la qualità della vita e il benessere orale complessivo.

Quest’ultimo viene praticato nei nostri centri da circa 20 anni.
L’implantologia a carico immediato è un approccio innovativo che consente ai pazienti di ottenere denti fissi nello stesso giorno in cui vengono posizionati gli impianti dentali. Questo procedimento offre un’alternativa rapida ed efficiente per coloro che desiderano ripristinare la funzione masticatoria e l’estetica del sorriso senza dover attendere lunghi periodi di guarigione.

Il processo inizia con una valutazione approfondita del paziente, che può includere esami radiografici e una valutazione della quantità e qualità dell’osso nella zona interessata. Una volta confermata la fattibilità del trattamento, viene effettuata una pianificazione dettagliata per posizionare gli impianti dentali in modo strategico.

Durante la stessa seduta chirurgica, gli impianti sono inseriti nell’osso mascellare o mandibolare, e una protesi provvisoria o definitiva è fissata sugli impianti. Questa protesi fornisce la funzionalità immediata, consentendo al paziente di tornare a un sorriso completo il giorno stesso dell’intervento.

L’implantologia a carico immediato è adatta a molte situazioni, ma la sua fattibilità può variare a seconda delle condizioni individuali di ogni paziente. Questo approccio è particolarmente vantaggioso per coloro che cercano una soluzione rapida ed esteticamente gradevole per la sostituzione dei denti mancanti.

È importante sottolineare che, nonostante i vantaggi evidenti, il successo dell’implantologia a carico immediato dipende da diversi fattori, tra cui la stabilità primaria degli impianti e la salute generale del paziente. La collaborazione tra il paziente, il chirurgo orale e il dentista è fondamentale per il raggiungimento di risultati ottimali.

In sintesi, l’implantologia a carico immediato offre ai pazienti la possibilità di ottenere denti fissi nel minor tempo possibile, migliorando la qualità della vita e ripristinando la fiducia nel sorriso.

L’implantologia computer-guidata rappresenta un avanzamento significativo nell’odontoiatria, offrendo precisione e personalizzazione durante il processo di posizionamento degli impianti dentali. Questo approccio innovativo sfrutta la tecnologia informatica e l’imaging tridimensionale per una pianificazione dettagliata e l’esecuzione precisa degli interventi.

Il processo inizia con una scansione tridimensionale della bocca del paziente, che fornisce immagini dettagliate dell’osso, delle strutture circostanti e delle relazioni anatomiche. Queste informazioni sono utilizzate per una pianificazione virtuale degli impianti dentali attraverso software specializzati.

L’implantologia computer-guidata consente di determinare con precisione la lunghezza, il diametro e la posizione ideale degli impianti, ottimizzando il successo dell’intervento e riducendo il rischio di complicazioni. Questa pianificazione virtuale può anche essere utilizzata per la creazione di guide chirurgiche personalizzate, che assistono gli odontoiatri durante la fase di posizionamento degli impianti in bocca.

Il beneficio principale di questa tecnologia è la maggiore precisione, che si traduce in interventi meno invasivi, tempi di guarigione più brevi e risultati più prevedibili. Inoltre, l’implantologia computer-guidata può essere particolarmente vantaggiosa in situazioni complesse, come la presenza di poco osso o la necessità di posizionare gli impianti in prossimità di strutture anatomiche sensibili.

Questo approccio avanzato contribuisce a migliorare l’esperienza del paziente riducendo i disagi e accelerando il processo di recupero. È importante sottolineare che, sebbene l’implantologia computer- guidata offra numerosi vantaggi, la pianificazione e l’esecuzione rimangono competenze chiave del professionista, e una valutazione approfondita del caso è essenziale per determinare la sua idoneità a questo tipo di trattamento.