Parodontologia

Lo stress può influenzare negativamente la salute gengivale. Lo stress cronico può aumentare l’infiammazione nel corpo, inclusa l’infiammazione delle gengive. Gestire lo stress attraverso tecniche di rilassamento può aiutare a mantenere gengive sane.

Durante la gravidanza, i cambiamenti ormonali possono aumentare il rischio di malattie gengivali. La gravidanza gingivale, caratterizzata da gengive arrossate, gonfie o sanguinanti, è comune. È importante mantenere un’adeguata igiene orale durante la gravidanza e consultare un dentista se si verificano problemi gengivali.

La recessione gengivale è caratterizzata dal ritiro delle gengive, esponendo le radici dei denti. I segni possono includere sensibilità al freddo o al caldo, visibilità delle radici dei denti e sensibilità durante la spazzolatura o il lavaggio dei denti.

Una pulizia professionale dei denti, eseguita regolarmente dal dentista o dall’igienista dentale, è essenziale per rimuovere la placca e il tartaro che si accumulano sulle superfici dentali. Questo aiuta a prevenire malattie gengivali e promuove una bocca più sana nel lungo termine.

Oltre al fumo e alle condizioni mediche preesistenti, esistono altri fattori di rischio, come l’alimentazione o lo stress, che possono contribuire allo sviluppo di malattie gengivali.

Le malattie gengivali trascurate possono portare a complicazioni come la parodontite avanzata, con il rischio di deterioramento del tessuto di supporto dei denti. Gli effetti a lungo termine possono includere la perdita dei denti e il coinvolgimento della salute generale.

La parodontologia è una branca dell’odontoiatria dedicata alla salute delle gengive e delle strutture di supporto dei denti. Il suo obiettivo principale è prevenire, diagnosticare e trattare le malattie gengivali e parodontali al fine di mantenere una bocca sana e funzionale.

Le malattie gengivali, come la gengivite, possono manifestarsi con sintomi quali gengive arrossate, gonfie e sanguinanti durante la spazzolatura. Se trascurate, queste condizioni possono evolvere in parodontite, coinvolgendo il deterioramento del tessuto di supporto dei denti. E’ una condizione che in alcuni casi può contagiare il partner in quanto data da una flora batterica soggettiva trasmissibile.

Diagnosi, trattamenti e prevenzione per la salute gengivale ottimale

Il paradontologo, un esperto in questo campo, utilizza diverse tecniche diagnostiche, tra cui esami clinici, radiografie e misurazioni della tasca parodontale, per valutare la salute delle gengive e delle ossa circostanti. In caso di malattie gengivali, possono essere proposti trattamenti come la pulizia dentale approfondita, la chirurgia parodontale o altri interventi mirati a ripristinare la salute dei tessuti quali scaling e levigatura radicolare coadiuvante da un trattamento laser atto a decontaminare le tasche infette e stimolare la crescita di tessuti gengivali e ossei.

La prevenzione gioca un ruolo cruciale nella parodontologia, incoraggiando l’igiene orale regolare, la pulizia professionale dei denti e la gestione di eventuali fattori di rischio come il fumo e le condizioni mediche preesistenti.

La parodontologia non solo mira a curare le malattie gengivali esistenti ma anche a preservare la salute parodontale nel lungo termine. Un trattamento tempestivo e una buona igiene orale sono fondamentali per mantenere gengive robuste e tessuti di supporto sani, contribuendo così a preservare la salute generale della bocca e a prevenire la perdita dei denti. Consultare regolarmente un paradontologo è consigliato per una gestione efficace della salute parodontale.